Sei in: News
54cfdada-6591-45a3-9b4e-5d6842b1f756

Gravina celebra il Giorno del Ricordo Il sindaco Valent...

Gravina celebra il Giorno del Ricordo
Il sindaco Valente ospite degli studenti dell’Iiss
Tra musica e immagini rivive il dramma dimenticato degli infoibati

Non c’è futuro senza memoria. Gli studenti dell’Istituto di istruzione secondaria superiore “Bachelet-Galilei” di Gravina lo hanno ribadito dal palco, nel corso della manifestazione organizzata dagli alunni della III B dell’Ite “Bachelet”, sotto la supervisione della docente Loredana Valenzano. Nel Giorno del Ricordo sono stati loro, nell’aula magna dell’istituto, a far risuonare l’eco della tragedia delle vittime delle foibe e dell’esodo – al termine del secondo dopoguerra – di istriani, fiumani e dalmati, originati dalle persecuzioni perpetrate dalle formazioni partigiane comuniste jugoslave e dai servizi segreti della dittatura titina. Un momento di riflessione curato nei dettagli, tra le note soffuse d’un delicato commento musicale, con la proiezione delle testimonianze dei sopravvissuti e l’esposizione delle ricerche effettuate personalmente nel territorio murgiano, come quella anche fotografica sulla storia e sulle attuali condizioni del campo di raccolta dei profughi istriani un tempo attivo ad Altamura, oggi in preda al degrado ed all’abbandono. A seguire, l’intervento del sindaco Alesio Valente. «Coltivare il ricordo – ha affermato il primo cittadino – è essenziale: senza, si rischia di dar vita ad un futuro senza radici. Ecco perché eventi del genere sono importantissimi: sono di stimolo a scrutare e conoscere gli abissi dell’animo umano, al cui fondo s’annidano a volte istinti e sentimenti mostruosi». Ha aggiunto il sindaco, dopo aver acceso i riflettori sulla strage di Vergarolla, di probabile matrice terroristica, che nell’agosto del 1946 a Pola costò la vita ad un’ottantina di giovani e bambini colpevoli solo d’essere italiani: «Siamo qui per cementare, col collante dell’unità, un senso di coscienza collettiva che porti a privilegiare sempre la ricerca della verità sulle logiche di parte. È questa, non altra, la base sulla quale costruire la convivenza civile». Concetti ripresi e ribaditi con forza dal dirigente scolastico Antonella Sarpi, che ha esortato «ad andare oltre la logica dei muri e delle paure, per rimanere nella cornice dei diritti della persona, che non conoscono differenze di razza, religione o idea politica». In coda, il saluto della professoressa Valenzano: «L’augurio è che qui, oggi, sia stato piantato nelle coscienze di ognuno il seme della libertà».
Più che un auspicio, una certezza. Messa a dimora nel Giorno del Ricordo.

Gravina in Puglia, 10 febbraio 2017
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia


Gravina celebra il Giorno del Ricordo
Il sindaco Valente ospite degli studenti dell’Iiss
Tra musica e immagini rivive il dramma dimenticato degli infoibati

Consiglio Comunale dell’27 Novembre 2015
Diretta Streaming su Youtube:
2° parte:

Consiglio Comunale dell’11 Novembre 2015
Diretta Streaming su Youtube:

Assemblea No IMU Agricola 18 settembre 2015
Diretta Streaming su Youtube:

Dal 22 al 26 aprile 2015
721° Fiera di San Giorgio
Il Futuro è di chi ha un Forte Passato

www.gravinafiere.it

Incontro con l’Assesore Regionale Gentile sull’apertura dell’ospedale della Murgia
11 marzo 2014
)

Consiglio Comunale Gravina in Puglia 31 agosto 2015
Diretta Streaming su Youtube:

Auguri di Buon Anno del Sindaco